11.06.2021

Vaccinazioni senza sosta in tutto l'Alto Adige

La campagna vaccinale prosegue a pieno ritmo con circa 133.000 persone che hanno già completato l’intero ciclo di vaccinazioni. Questo significa che il 25% della popolazione totale dell'Alto Adige è ora completamente immunizzata e che 252.162 persone hanno già ricevuto la loro prima dose di vaccinazione.

Rispetto alla settimana scorsa, sono state somministrate 33.891 dosi di vaccino in più, portando il numero totale di somministrazioni a quota 366.943 (situazione al 10 giugno). Gli appuntamenti per le vaccinazioni sono ora aperti a tutti e tutte coloro che hanno più di 12 anni. I tassi di copertura vaccinale più alti si registrano tra le coorti più anziane. Se a coloro che si sono fatti vaccinare si aggiungono quelli che sono risultati positivi negli ultimi 3 mesi e quelli che hanno già fissato un appuntamento per la vaccinazione, la percentuale di persone che in questo momento risultano protette da una possibile infezione Covid è pari all’82,6 tra gli ultraottantenni, all’81,1 tra gli ultra settantenni, al 75,6 tra gli ultra sessantenni, al 66,1 tra gli ultra cinquantenni ed infine al 58,7 percento tra gli ultra quarantenni.

Al contrario, nelle fasce d’età più giovani, vale a dire quelle degli under 40, che comprendono 237.026 persone, solo il 35 % è stato vaccinato con una prima dose, ha già prenotato l’appuntamento o è risultato positivo. Le coorti più giovani sono pertanto invitate ad approfittare dell'offerta vaccinale.

Alle ore 16.00 di oggi, per il gruppo di età 12-15 erano state effettuate 250 prenotazioni, mentre per la coorte 16-19 anni, alle ore 15.00 103 giovani si erano assicurati un appuntamento per la vaccinazione.

L'Assessore provinciale Thomas Widmann sottolinea quanto sia essenziale implementare la campagna vaccinale in modo coerente per vincere la lotta contro la pandemia: "Anche se al momento si segnalano solo poche infezioni da coronavirus, questo non è un motivo per mettere da parte tutte le misure di prevenzione. L'esperienza delle ultime settimane ci ha mostrato che focolai di infezione possono insorgere all’improvviso. Lo strumento più efficace contro il coronavirus è e rimane la vaccinazione".

Il Direttore generale Florian Zerzer sostiene la stessa linea: "Soprattutto nella fase attuale, è estremamente importante poter offrire la vaccinazione a tutti gli altoatesini e le altoatesine. In quest'ottica, l’Azienda sanitaria dell'Alto Adige ha pianificato diverse campagne, tra cui la "vaccinazione a due passi da casa". In vari comuni, in stretta collaborazione con i Medici di Medicina Generale, le vaccinazioni verranno offerte in modo semplice, veloce e soprattutto senza la necessità di effettuare la prenotazione".

Attualmente, le giornate vaccinali sono state fissate a Naturno (12 giugno), in Val Passiria / Quellenhof (20 giugno) e a Ultimo (27 giugno). Pianificazioni e colloqui sono in corso per i comuni di Valdaora, Badia e Valle Aurina.

Le prenotazioni online possono essere effettuate 24 ore su 24, su https://sanibook.sabes.it o https://www.vaccinazioneanticovid.it/it. In alternativa, gli appuntamenti possono essere prenotati telefonicamente dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 16, ai numeri 0471 100999 o 0472 973850. Quando si effettua la prenotazione è importante ricordare che, se si sono fatte altre vaccinazioni, l'intervallo di tempo tra una e l’altra deve essere di almeno 14 giorni. Poiché potrebbe succedere di dover eseguire anche un'altra vaccinazione oltre a quella contro il Covid-19 (ad es. quella contro le punture di zecca), si chiede di tenerne conto in modo da evitare che le vaccinazioni programmate non possano essere somministrate.

L’attuale rapporto sui vaccini - I dati più importanti in breve Di seguito sono riportati i dati più importanti (stato: 10.06.2021) relativi alle vaccinazioni già effettuate in Alto Adige.

Totale vaccinazioni (rispetto alla settimana scorsa)
Dosi di vaccino somministrate: 366.943 (+ 33.891)
Prima dose: 252.162 (+18.339)
Seconda dose: 114.781 (+15.552)
Persone completamente vaccinate: 132.932 (+18.746)

Vaccinazioni per gruppi
Persone over 80
A questo gruppo appartengono 33.732 persone
Prima dose: 27.293
Seconda dose: 25.067

Persone over 70
A questo gruppo appartengono 46.417 persone
Prima dose: 36.847
Seconda dose: 18.055

Persone over 60
A questo gruppo appartengono 58.927 persone
Prima dose: 42.656
Seconda dose: 22.259

Persone over 50
A questo gruppo appartengono 84.804 persone
Prima dose: 53.702
Seconda dose: 19.721

Persone over 40
A questo gruppo appartengono 74.448 persone
Prima dose: 40.868
Seconda dose: 13.866

Persone over 30
A questo gruppo appartengono 63.481 persone
Prima dose: 24.651
Seconda dose: 8.670

Persone over 20
A questo gruppo appartengono 61.285 persone
Prima dose: 21.174
Seconda dose: 6.399

Persone tra 16-19 anni
A questo gruppo appartengono 23.242 persone
Prima dose: 4.965
Seconda dose: 742

Persone ultrafragili e caregiver
A questo gruppo appartengono ca 19.600 persone
Prima dose: 18.189
Seconda dose: 12.447

Dosi vaccinali per tipologia di vaccino
Pfizer BioNTech
Prima dose: 160.011
Seconda dose: 89.012
Cicli di vaccinazione completati: 55,6%
Moderna
Prima dose: 25.575
Seconda dose: 7.888
Cicli di vaccinazione completati: 30,8%
Vaxzevria (ex AstraZeneca)
Prima dose: 60.311
Seconda dose: 17.881
Cicli di vaccinazione completati: 29,6%
Johnson & Johnson
Prima dose: 6.265
Cicli di vaccinazione completati: 100%

Forniture previste (14.06. – 28.06.2021)
Pfizer BioNTech: 47.970 dosi
Moderna: 10.560 dosi
Vaxzevria (ex AstraZeneca): 4.840 dosi
Johnson & Johnson: 6.100 dosi
totale: 69.470

Informazioni sulla campagna di vaccinazione e prenotazione: www.vaccinazioneanticovid.it/it

Informazioni per i media: Ripartizione Comunicazione dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige

Condividi questo articolo

Altri news

Presto saranno quattro i Vaxbus in circolazione
26.07.2021
Presto saranno quattro i Vaxbus in circolazione
Vaccinarsi senza prenotazione
23.07.2021
Vaccinarsi senza prenotazione
Vaccinazione anti-Covid, sempre più vicina ai cittadini
23.07.2021
Vaccinazione anti-Covid, sempre più vicina ai cittadini