16.11.2021

Da giovedì la vaccinazione di richiamo è aperta a tutte le fasce d’età

Buone notizie per tutti coloro che hanno concluso il proprio ciclo vaccinale più di sei mesi fa. Infatti, dalle ore 12:00 di giovedì 18 novembre, chiunque può farsi inoculare la dose di richiamo (booster).

All’inizio della pandemia, per quanto concerne in numero di infezioni, l’Italia era nell’occhio del ciclone. Ora, però, è nei paesi limitrofi che i contagi sono alle stelle. Ecco l’opinione dell’Assessore provinciale alla Sanità Thomas Widmann: “La popolazione nel resto d’Italia è stata vaccinata su larga scala e quindi la situazione dei contagi, ad eccezione di alcune regioni, è relativamente buona”. Le cose vanno diversamente però in Austria e Germania. Infatti, entrambi questi Paesi hanno percentuali di vaccinati più basse e stanno cercando disperatamente di contenere il dilagare delle nuove infezioni.

Purtroppo, però, il numero di vaccinazioni in Alto Adige è più in linea con le nazioni tedescofone: anche qui, ci sono ancora molte persone non immunizzate e si sa che la protezione vaccinale dopo 6 mesi sta lentamente decrescendo. Il Direttore generale Florian Zerzer avverte: “Questo non traspare unicamente dal numero di nuove persone infette, ma anche dai ricoveri ospedalieri. Il pericolo di diventare zona gialla, poi arancione o addirittura rossa è di nuovo molto vicino, con tutte le conseguenze spiacevoli del caso”.

Le persone anziane sono particolarmente a rischio, ed è per questo che si consiglia loro di fare la terza dose – nel caso del vaccino monouso Johnson & Johnson, la seconda –, nota anche come richiamo o “booster”. A partire dalle ore 12:00 di giovedì 18 novembre 2021, questa possibilità sarà aperta a tutte le fasce d’età. L’unico requisito è che siano trascorsi sei mesi dalla chiusura del ciclo vaccinale.

Il medico igienista Silvia Spertini: “L'effetto protettivo della maggior parte delle vaccinazioni si esaurisce nel tempo, a causa della presenza di nuove varianti, ma anche per il declino della protezione immunitaria. Questo è rilevabile anche per altri vaccini, come quello contro le zecche. Una dose di richiamo porta a un rapido incremento della protezione ed è per questo che la raccomandiamo fortemente”.

Tutti gli appuntamenti vaccinali con e senza prenotazione sono disponibili sul sito dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige al seguente link:

https://www.vaccinazioneanticovid.it/it/appuntamenti-vaccinali/tutti-gli-appuntamenti

La prenotazione in uno dei centri vaccinali può anche essere fissata online sul portale https://sanibook.sabes.it/ o telefonicamente (lun-ven), dalle ore 8:00 alle 16:00, tramite il Centro unico di prenotazione provinciale: tel. 0471 100999.

Informazioni per i media:
Ripartizione comunicazione, Azienda sanitaria dell’Alto Adige

 

 

Condividi questo articolo

Altri news

Le vaccinazioni contro il coronavirus
20.05.2022
Le vaccinazioni contro il coronavirus
“Seconda vaccinazione di richiamo assolutamente necessaria, soprattutto per gli anziani”
18.05.2022
“Seconda vaccinazione di richiamo assolutamente necessaria, soprattutto per gli anziani”
Vaccinazioni contro il coronavirus
13.05.2022
Vaccinazioni contro il coronavirus