23.12.2021

Vaccinazione anti-Covid: è tempo di booster

La diffusione della variante Omicron rende la vaccinazione di richiamo più importante che mai. Lo scorso fine settimana vaccinale ha dato una grande spinta in questa direzione, tanto da rendere tuttora riscontrabile un aumento della domanda.

I dati attuali indicano che la variante Omicron diverrà l’infezione dominante in Europa entro i primi due mesi del 2022. Questo virus è molto più contagioso della precedente variante Delta e le persone che sono state immunizzate da diversi mesi o che sono guarite da molto tempo non hanno più una protezione immunitaria sufficiente contro di esso. Ma la situazione cambia facendo un richiamo, poiché l’organismo umano reagisce in breve tempo con una consistente risposta immunitaria. Per questo motivo, l’Italia ora sta offrendo il booster dopo solo cinque mesi.

L’Assessore provinciale Thomas Widmann sottolinea: «Sappiamo che il richiamo è la risposta più efficace alla variante Omicron perché offre alte garanzie che la malattia non abbia un decorso grave. È gratificante poi il fatto che abbiamo già vaccinato molte persone con la terza dose. Per tutti coloro che sono idonei alla somministrazione del booster, ora è il momento giusto per vaccinarsi e farsi trovare ben protetti in vista dell’ondata Omicron che sta per arrivare».

Dall’ultimo report di venerdì 17 dicembre, sono state somministrate 15.928 dosi di richiamo o booster. Hanno avuto luogo 3.508 terze inoculazioni nella fascia d’età 50-59 anni; il che rende tale target quello che attualmente ha ricevuto il maggior numero di richiami. Al secondo posto, le persone tra 60 e 69 anni con 3.104 dosi booster effettuate, seguite dal gruppo anagrafico 40-49 anni (2.540 in totale).

Fino a ieri, 22 dicembre, in Alto Adige sono state effettuate complessivamente 908.146 somministrazioni di vaccino anti-Covid. L’82,6% della popolazione di età superiore ai 12 anni, ovvero il 72,5% del totale dei residenti, ha completato il primo ciclo vaccinale. A partire da sabato 18 dicembre, ha preso il via anche la campagna di immunizzazione dei bambini. Da quest’ultima data, 1.137 bambini tra i 5 e gli 11 anni sono stati vaccinati per la prima volta in Alto Adige. Nel centro vaccinale di Bolzano sono state inoculate 581 dosi, a Brunico 128 mentre a Bressanone 155. Infine, a 40 bambini, la prima dose è stata somministrata in uno degli ambulatori dei pediatri e delle pediatre di libera scelta.

Il Direttore generale Florian Zerzer evidenzia l’importanza del vaccinare i bambini: «Quelli con problemi di salute sono i bambini che certamente beneficiano di più dalla vaccinazione poiché hanno maggiori possibilità di andare incontro a un decorso grave della malattia. Tuttavia, l’immunizzazione giova in generale a tutti i piccoli. Facendo vaccinare la vostra bambina o il vostro bambino, infatti, li si aiuta innanzitutto a proteggere se stessi, ma anche tutte quelle persone intorno a loro che non possono essere vaccinate, come i fratelli e le sorelle minori oppure le persone a rischio. Oltre a questo, la vaccinazione ha altri aspetti positivi, come la possibilità di svolgere più facilmente una normale vita quotidiana con attività di svago».

Tutti gli appuntamenti vaccinali possono essere prenotati su https://sanibook.sabes.it/ o telefonicamente (lun-ven) dalle 8:00 alle 16:00 tramite il Centro unico di prenotazione provinciale (CUPP): Tel. 0471 100999. Si raccomanda di optare per la prenotazione online. In linea di massima, le richieste tramite Sanibook possono essere fatte fino al giorno precedente. Qualora invece si volesse fissare un appuntamento al mattino per il pomeriggio, ciò può essere fatto unicamente per telefono.

Per coloro che hanno ricevuto la 1a dose di vaccinazione e non sono ancora registrati per la 2a, è possibile presentarsi senza appuntamento a quei giorni in cui viene offerto lo stesso vaccino della 1a dose. Per le date disponibili, si ha la possibilità di consultare la seguente pagina: https://www.vaccinazioneanticovid.it/it/appuntamenti-vaccinali/tutti-gli-appuntamenti Le annotazioni come "richiamo" e "solo con prenotazione" non sono valide in caso di seconde dose vaccinali. La seconda dose viene somministrata con lo stesso vaccino della prima dose. Per il Pfizer devono passare almeno 21 giorni dalla prima dose, per il Moderna invece almeno 28. Persone che devono consegnare la conferma di appuntamento della seconda dose perché soggetti dall’obbligo vaccinale, possono rivolgersi per questo a infovax@sabes.it.

Il report attuale sulle vaccinazioni – i dati più importanti in breve
Di seguito descriviamo i numeri più importanti (situazione al 22.12.2021) riguardanti le vaccinazioni già somministrate in Alto Adige.

Vaccinazioni in totale (in paragone alla settimana precedente)
Dosi di vaccino somministrate: 908.146 (+21.147)
Prime dosi: 399.971 (+3.281)
Seconde dosi: 353.856 (+4.938)
Terze dosi: 154.319 (+15.928)
Persone interamente vaccinate: 386.847 (+4.060)

Vaccinazioni suddivise per gruppi di popolazione
Persone con più di 80 anni
Questo gruppo di persone comprende 33.732 persone
Prima dose: 29.815
Seconda dose: 28.742
Terze dosi: 23.174 (+1006)

Persone con più di 70 anni
Questo gruppo di persone comprende 46.417 persone
Prima dose: 41.715
Seconda dose: 39.072
Terze dosi: 27.444 (+2.277)

Persone con più di 60 anni
Questo gruppo di persone comprende: 58.927 persone
Prima dose: 51.834
Seconda dose: 47.356
Terze dosi: 30.078 (+3.104)

Persone sopra 50 anni
Questo gruppo di persone comprende: 84.804 persone
Prima dose: 72.507
Seconda dose: 65.844
Terze dosi: 33.407 (+3.508)

Persone sopra 40 anni
Questo gruppo di persone comprende: 74.448 persone
Prima dose: 62.718
Seconda dose: 55.595
Terze dosi: 21.575 (2.540)

Persone sopra 30 anni
Questo gruppo di persone comprende: 63.481 persone
Prima dose: 52.696
Seconda dose: 45.505
Terze dosi: 10.586 (+1.690)

Persone sopra 20 anni
Questo gruppo di persone comprende: 61.285 persone
Prima dose: 51.455
Seconda dose: 44.288
Terze dosi: 7.229 (+1.524)

Persone di 16-19 anni
Questo gruppo di persone comprende: 23.242 persone
Prima dose: 19.942
Seconda dose: 16.089
Terze dosi: 791 (+232)

Persone di 12-15 anni
Questo gruppo di persone comprende: 23.121 persone
Prima dose: 17.289
Seconda dose: 11.365
Terze dosi: 35 (+17)

Persone che sono protette da un’infezione, poiché sono vaccinate, o risultate positive al test negli scorsi 3 mesi:
gruppo 80+: 88,0%; 70+: 90,1%; 60+: 88,5%; 50+: 86,4%; 40+: 85,6%; 12-39: 84,5%.

Vaccinazioni suddivise per tipologia di vaccino
Pfizer BioNTech
Prima dose: 284.894
Seconda dose: 266.699
Terze dosi: 65.754
Moderna
Prima dose: 40.450
Seconda dose: 41.558
Terze dosi: 88.565
Vaxzevria (ex AstraZeneca)
Prima dose: 60.442
Seconda dose: 45.597
Johnson & Johnson
Prima dose: 13.050

Informazioni sulla campagna vaccinale e prenotazioni: www.vaccinazioneanticovid.it

Informazioni per i media: Ripartizione Comunicazione, Azienda sanitaria

Condividi questo articolo

Altri news

Le vaccinazioni contro il coronavirus
20.05.2022
Le vaccinazioni contro il coronavirus
“Seconda vaccinazione di richiamo assolutamente necessaria, soprattutto per gli anziani”
18.05.2022
“Seconda vaccinazione di richiamo assolutamente necessaria, soprattutto per gli anziani”
Vaccinazioni contro il coronavirus
13.05.2022
Vaccinazioni contro il coronavirus