05.04.2022

Non vaccinati sopra i 50: lo stato invia le notifiche di contravvenzione

Da ieri, 4 aprile, lo stato ha iniziato a inviare le prime notifiche di contravvenzione per le persone non vaccinate di oltre 50 anni. Qualora il rinvio o l'esenzione della vaccinazione fossero giustificati, la documentazione può essere presentata attraverso un link fornito dall’Azienda sanitaria.

La sanzione di 100 euro comminata dal fisco è diretta a tutte le persone oltre i 50 anni che al 1° febbraio 2022 non risultavano ancora essere immunizzate.

Nel caso sussistano motivi validi, ad esempio l’esenzione dalla vaccinazione a causa di una patologia oppure un ritardo giustificabile a norma di legge, questi possono essere comunicati all’Azienda sanitaria entro 10 giorni dal ricevimento della contravvenzione utilizzando il link https://strafevaxsanzione.sabes.it senza alcuna trafila burocratica. 

Le persone sprovviste dello SPID (identità digitale) o di codice fiscale e tessera sanitaria possono in alternativa scrivere un’e-mail all’indirizzo infovax@sabes.it.


Informazioni per i media:
Ripartizione Comunicazione, Azienda sanitaria dell’Alto Adige

 

 



 

Condividi questo articolo

Altri news

Insieme. Più forti – Parte la nuova campagna vaccinale
23.09.2022
Insieme. Più forti – Parte la nuova campagna vaccinale
Prenotazione per i richiami con i nuovi vaccini
12.09.2022
Prenotazione per i richiami con i nuovi vaccini
Via libera ai nuovi vaccini Covid
06.09.2022
Via libera ai nuovi vaccini Covid